http://4.bp.blogspot.com/_14vrv7ni7HM/TLYyK0PS85I/AAAAAAAABU8/h4xBT0R8kQU/s1600/20101013225550_D0064009.jpg

 

Arquivo do blog

segunda-feira, 9 de janeiro de 2017

don Divo Barsotti RISVEGLIARE IL MONDO


Se noi fossimo davvero santi e potessimo essere una sveglia per questo mondo! Secondo un agraphon, il Signore, quando si incarnò, avrebbe detto: “Io venni in questo mondo e vi trovai tutti addormentati: la mia Parola vi risvegliò”. 
Così ha risvegliato il mondo sonnolento del Medioevo san Francesco d’Assisi; così anche san Francesco Saverio che infiammò tutti gli studenti, che se ne volevano andare in missione, col pericolo di morire in nave – perchè allora occorrevano mesi e mesi per giungere nelle missioni ed esplodevano epidemie di malattie tropicali sulle navi; di tutti quelli che salivano nelle navi ne arrivavano sì e no un terzo – e tuttavia le università si svuotavano di studenti che decidevano di andare in missione. Che cosa meravigliosa sarebbe se ci fossero questi santi! Allora i nostri seminari non sarebbero così vuoti!
La Chiesa si rinnova perchè la santità risveglia in tal modo le anime che queste possono abbandonare ogni cosa per seguire Dio, per cercare Dio e possederlo; tutti gli altri valori cadono, ma Dio rimane veramente la loro passione e per questa passione possono gettare ogni cosa: la ricchezza, l’amore umano, perfino la libertà del proprio vivere, perché Dio vale di più. Noi dobbiamo essere luce che manifesta Dio, non una qualunque luce. 
Dobbiamo essere la luce che impedisce il sonno, questo sonno che è il peccato; ricordate la Divina Commedia? “Tant’era pien di sonno a quel punto che la verace via abbandonai” (Inferno, 1° Canto, 11-12). Il sonno implica, come il peccato, che l’anima si addormenta alle cose divine e allora ci si abbandona agli istinti; allora noi dobbiamo risvegliare questi dormienti.
Noi non vogliamo risvegliarli in modo violento, ma con la luce, perchè, sì, la luce del giorno può disturbare, ma è anche bella.
Bisogna vivere nel giorno affinchè la luce di Dio risplenda alle anime, perchè in questa luce noi cominciamo a vedere le cose. Prima di vedere il sole, la luce del giorno ci fa vedere le cose e così è anche nella vita spirituale. Prima che io possa manifestare agli altri Dio, la luce fa vedere agli uomini i valori, quei valori morali che hanno perduto: i valori della vita, il senso della vita, il valore dell’amore umano – non delle convivenze -, di un amore che implica il dono di sè senza più ripensamenti, il dono che dà veramente alla vita la sua misura, la sua dimensione vera di responsabilità morale, di grandezza umana.
Don Divo Barsotti